Over 500 000 customers trust our online drug store for the highest quality FDA approved medications available at the lowest prices online. So can you. All of our partners are reputable leading drug canadianrxmeds.com manufacturers keeping to the strictest standards of drug manufacturing. We thoroughly check each manufacturer and supplier as well as each drug supply. Due to wholesale ordering we manage to keep the lowest prices for prescription drugs. Another benefit for you to buy the drugs from our drug store at the lowest prices ever is availability of the drugs without prescription. We offer a wide choice of antibiotics, antidepressants and blood pressure control drugs for you to buy online at the lowest prices fast and easy! Cipro is one of the widely used antibiotics for treatment of a wide range of infections caused with susceptible strains of bacteria. The drug is absolutely safe and features minimal precautions and contraindications. As all antibiotics Cipro is a prescription medication. This is not due to the risks of potential harm to health of a patient, but due to the high risk of taking a wrong drug for treatment of a disease. Certain diseases as viral, bacterial infections can cause similar symptoms on the initial stage of development. That is why an extensive examination is needed. Cipro http://canadianrxmeds.com/buy-online-cipro-cheap-rx-canada/ is prescribed for treatment of bacterial invasions and inflammations in tendons and joints, respiratory tract infections, gastrointestinal infections and conditions complicated with bacterial infections. The drug is also effective against sinusitis and throat infections. The drug does not treat syphilis. The drug is produced in two forms: for oral administration and for intravenous use. The medicine must be carefully taken by women planning pregnancy. The medicine belongs to the category C meaning that there are no sufficient studies on the effect of the drug on the fetus. The highest potential risk of using unknown and untested drugs is a teratogenic effect on fetus. Some medicines can cause birth defects. Before you buy Cipro online, please, consult your physician.
Lunedì, Dicembre 11, 2017

Laboratorio Mezzosecolo

 

mezzos-1

 

Dopo un breve periodo inattività, riprendono i lavori del Laboratorio mezzosecolo a cura del Centro studi Piero Gobetti e dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”.

Sulle orme dell’importante esperienza della rivista mezzosecolo – che dal 1975 al 2008 ha impegnato il Centro Gobetti, l’Istoreto e l’ANCR con la pubblicazione di 15 annali – il Laboratorio ritorna attivo rivolgendo il proprio sguardo verso il futuro, spinto dal desiderio di promuovere la ricerca, lo studio e la divulgazione scientifica attraverso i nuovi strumenti di comunicazione. Un percorso comune ritrovato anche grazie agli stimoli e alle esigenze sorte con il Polo del ‘900, a cui entrambi gli istituti aderiscono.

Spazio on-line perennemente work in progress, il Laboratorio mezzosecolo vuole essere uno strumento di confronto e di stimolo intellettuale, oltre che di conoscenza. Vi saranno presentati e pubblicati in formato pdf e “in prima versione” i lavori più significativi sviluppati dai ricercatori e dagli studiosi vicini al Centro e all’Istituto. Non un “deposito” di materiali inanimati, dunque, ma uno spazio per discutere, approfondire e collaborare.   


2010-12-02_121449



2010-12-02_121505
Laboratorio 2014
 
 
di Luisella Mesiano
 
 
di Francesca Pilato
 
 
di Marino Tamagnone
 
 

 

Laboratorio 2015

Ada e le altre di Eliana Cerchia

L'immaginazione dei bambini di Irene Zampieron 

Abstract: Per i bambini i mondi immaginari costituiscono, allo stesso modo che il mondo reale, un fondamentale terreno d'apprendimento. La facoltà dell'immaginazione è loro necessaria tanto allo sviluppo delle competenze cognitive quanto al globale sviluppo emotivo e relazionale. La scoperta radicale che il bambino fa del mondo viene ben descritta dalla nozione filosofica d'intenzionalità affettiva e motrice che accomuna il movimento della percezione a quello dell'immaginazione. L'emozione intesa come motore della condotta infantile è il nucleo dell'indagine qui svolta dove la pertinenza dei concetti d'investimento emotivo e d' indistinzione tra il reale e l'immaginario, si rivelano cruciali per la comprensione del fenomeno dell'immaginazione infantile. La ricerca di nuovi metodi pedagogici può quindi trovare nuovi stimoli da alcuni elementi qui delineati legati all'intersoggettività del processo immaginativo. In primo piano a questo proposito è il gioco dell'immaginazione, che permette la creazione di narrazioni collettive, e al contempo individuali, determinanti per lo sviluppo di una cultura comune e di regole autonome condivise.

Vorrei vivere ancora di Angela Arceri 

Abstract: L'intero impegno educativo di Ada Prospero prende le mosse dall'analisi della famiglia, del rapporto tra i coniugi e di quello tra questi ultimi e i/le figli/e, ma è solo il punto di partenza per una visione più ampia che riguarda la società tutta: da una parte si intende il piccolo nucleo familiare come ristretto campo di indagine e di azione in base al quale provare a trovare delle soluzioni concrete che conducano a un reale progresso degli individui, dall'altra si considera la famiglia come il luogo dove primariamente si devono applicare i valori della libertà, dell'uguaglianza, della solidarietà perché solo così si formeranno cittadini e cittadine che sapranno dare origine a una vera democrazia.

Poesia civile di Andrea Zanzotto di Luisella Mesiano

Abstract: Questo saggio presenta una lettura critica di alcune poesie civili di Andrea Zanzotto: la persistenza di questo tema nel susseguirsi delle raccolte trova la sua ragione profonda nelle parole del poeta stesso: “la poesia, solo col suo esserci […] è la prima figura dell’impegno”. Ma il modo in cui i versi prendono corpo riguarda sempre il paesaggio investito dalla Storia e, soprattutto, il bisogno che spinge il poeta a fraternizzare con i morti, sia che ci conduca nei boschi del Montello martoriati dalla Prima Guerra Mondiale (nel Galateo in Bosco), sia che faccia risuonare il nome di Maria Fresu (in Idioma), sia che sovrascriva al prato dei papaveri le stragi cruente della ex Jugoslavia (in Meteo).


Laboratorio 2014
 
 
L’offensiva mussoliniana
contro gli ebrei nella prospettiva storico-giuridica.
di Guido Neppi Modona 
 
 
di Nicola Adducci
 
 
di Victoria Musiolek
 
 
 

Laboratorio 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO

2010-12-02_121449 2010-12-02_121505

 

Laboratorio 2009

Culture dell'esilio tra libertà e rivoluzione.
Echi gobettiani nell'antifascismo internazionale

Atti del convegno. Torino, 18-19 ottobre 2007

 

Laboratorio 2010

Norberto Bobbio. Cent'anni non bastano di M. Bovero
Attraverso Gobetti. Una proposta di approcio ai concetti di politico e di popolo in epoca post-fordista di D. Ciampanella
Paolo Spriano storico di Gobetti di M. Tamagnone

Laboratorio 2010

Il Grande  Viaggio
Relazioni presentate nelle sezioni del convegno
Il “Grande Viaggio”

Laboratorio 2011

La fortuna di Piero Gobetti in Italia e all'estero
Relazioni presentate in occazione del cinquantesimo anniversario della fondazione del Centro studi, 10 marzo 2011

 

Laboratorio 2011

All'interno di questa rubrica si intendono
presentare dibattiti e interventi che prendono spuntodalla pubblicazione di studi e ricerche.
                                                                                                                                                                                                                                    

Laboratorio 2012

Aggiornamento 2012 della rubrica Il punto. A partire da alcuni libri...
 
Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti
All'interno di questa sezione si intendono pubblicare alcune relazioni presentate alla 7 ª edizione del seminario annuale dedicato a “Giellismo e Azionismo” (Torino, 28-30 aprile 2011).
 
     

  Laboratorio 2013

Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti
All'interno di questa sezione si intendono pubblicare alcune relazioni presentate alla 8 ª edizione del seminario annuale dedicato a “Giellismo e Azionismo”
(Torino, 3-5 maggio 2012).
 
Ricordi e approfondimenti sulle attività
e sulla figura di Alessandra
 
All'interno di questa rubrica si intendono presentare dibattiti e interventi che prendono spunto
dalla pubblicazione di studi e ricerche

 

 

Risorse online

Top Headline
Il Baretti

«Il Baretti» è la rivista letteraria che Gobetti affiancò a «La Rivoluzione Liberale» nel 1924 e che gli sopravvisse fino al 1928. Tale versione, che sarà messa a disposizione sul sito internet del Centro studi in una sezione dedicata, permetterà la lettura...

Read More...
Energie nove

«Energie Nove» è la prima delle tre riviste gobettiane. D’ispirazione salveminiana, fu progettata da Piero Gobetti diciassettenne, nel periodo delle vacanze estive fra la fine del liceo e l’inizio dell’università, e pubblicata tra il 1918 e il 1920....

Read More...
La Rivoluzione Liberale

«La Rivoluzione Liberale» uscì per quasi quattro anni tra il 1922 e il 1925. Il primo numero apparve il 12 febbraio 1922, con un appello ai lettori in cui si proponeva di formare una classe politica che avesse «chiara coscienza delle sue tradizioni storiche...

Read More...
Bibliografie On-line

Bibliografia degli scritti "di" Norberto Bobbio Si tratta di uno strumento informatico unico nel suo genere, a livello nazionale e internazionale, che consente di effettuare ricerche avanzate, utilizzando più chiavi di ricerca sull'intera produzione scientifica...

Read More...
Quarant'anni fa il Sessantotto

I movimenti di protesta del 1968 sono stati uno dei fenomeni politici e sociali più importanti del XX secolo. Un fenomeno mondiale, che ha interessato non solo i paesi industriali del Nord America e dell'Europa occidentale, ma anche l'America Latina, il Giappone...

Read More...

Didattica

Top Headline

Un secolo di filosofia. Dieci tappe nel pensiero italiano del ‘900   PRESENTAZIONE Il Laboratorio di filosofia del Centro studi Piero Gobetti propone anche per l’anno accademico 2013-2014 un corso di storia del pensiero italiano interamente dedicato...

Read More...

  LEZIONI RECITATE  2014:III fase Testi di Leonardo Casalino recitati da Marco Gobetti Ideazione di Gabriela Cavaglià, Marco Gobetti, Leonardo Casalino Progetto del Centro studi Piero Gobetti in collaborazione con l’Ass. cult. Compagnia Marco...

Read More...

PREMIO IN MEMORIA DI GUIDO FUBINI Tesi di dottorato di ricerca I edizione – 2010/2011 L'Unione delle comunità ebraiche italiane, la Comunità ebraica di Torino, il Gruppo di studi Ebraici, l'Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, il Centro studi Piero...

Read More...
Spagna, perchè?

Spagna, perchè? Dal 1931 a oggi: un paradigma del Novecento europeo Mostra itinerante La storia spagnola degli ultimi settanta anni racchiude e manifesta tutte le contraddizioni che hanno caratterizzato il Novecento in Europa. Dalla ricerca...

Read More...
La mostra itinerante

La mostra, di carattere didattico divulgativo, è composta da venti pannelli autoportanti 1931 ritorna la democrazia e la Spagna diventa una repubblica 1933-1936 difficili anni tra fermenti...

Read More...

Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

polo del 900

http://1canadianxpills.com/buy-cytotec-online-cheap/ pharmacy

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.