Home L'Archivio Elenco Fondi

Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

p4

polo del 900

Fondo Augusto Monti e Luisa Sturani
Denominazione
Augusto Monti e Luisa Sturani
Estremi cronologici
 
1936 -1939
Consistenza
 
2 scatole
Scheda biografica
 
Augusto Monti nato a Monastero Bormida il il 29 agosto 1881, deceduto a Roma, 11 luglio 1966 fu scrittore e  docente di lingua italiana e latina. Fino al 1934 fu insegnate al liceo classico Massimo d'Azeglio di Torino. Ebbe tra i suoi allievi alcuni tra i più noti personaggi della cultura torinese, Cesare Pavese, Leone Ginzburg, Massimo Mila, fu amico di  Piero Gobetti (collaborò alla sua rivista La Rivoluzione liberale) e di Antonio Gramsci. Di ideologia crociata e antifascista già nel 1925 interruppe la sua collaborazione al Corriere della sera in segno di protesta alla “presa fascista” del quotidiano. Nel 1934 venne arrestato e condannato dal  tribunale speciale fascista a 5 anni di carcere. Durante il periodo di detenzione ebbe come compagno di cella il politico anticlericale Ernesto Rossi. Quando nel 1939 venne scarcerato si stabilì prima a Torino, poi  a Cavour ed infine a Chieri, nel tentativo di sfuggire al continuo controllo degli agenti dell'OVRA  A Chieri trovò riparo nella casa dell'ex domestica della figlia Luisa, presso il colle di San Giorgio, spacciandosi per generale in pensione, riuscì così a non destare sospetti tra i vicini di casa e da lì poté anche proseguire il suo impegno di militanza politica.
Storia archivistica
 
Il fondo è costituita dal carteggio tra Augusto Monti e la figlia Luisa Monti Sturani. L'ampio carteggio si sviluppa lungo tutto il  periodo di detenzione di Augusto Monti, tra il  febbraio 1934 quando venne  arrestato e condannato da un tribunale speciale fascista a 5 anni di carcere, fino alla sua scarcerazione  avvenuta nel febbraio del 1939.
Modalità di acquisizione
 
Il Carteggio è stato versato  al Centro da Luisa Monti Sturani il  27 maggio del 1977.
Contenuto
 
Le lettere  alla figlia  nel periodo dal 3 febbraio al 9 luglio 1936 furono scritte  dal carcere romano di Regina Coeli, quelle comprese tra il 26 luglio 1937 e il 23 febbraio 1939, dal Penitenziario di Civitavecchia.
Ordine e struttura

Serie: Corrispondenza, 1936/02/01 - 1939/02/24

sottoserie 1: Lettere dell'anno 1936

sottoserie 2: Lettere dell'anno 1937

sottoserie 3: Lettere dell'anno 1938

sottoserie 4: Lettere dell'anno 1939

Strumenti archivistici

 
Inventario a cura di Silvana Barbalato
Consultabilità
 
Libera
Bibliografia
 
Augusto Monti, Lettere a Luisotta, Torino , Einaudi, 1977.
Unità di conservazione
 
Scatola
Collocazione
 
Sala Archivio 1
Antroponimi Pavese Cesare; Ginzburg Leone; Mila Massimo; Gramsci Antonio; Gobetti Piero; Rossi Ernesto
Toponimi
 
Roma; Chieri; Torino; Cavour; San Giorgio; Monastero Bormida
Enti
 
Regina Coeli, Roma;  Penitenziario di Civitavecchia; OVRA; Liceo Massimo D'Azeglio, Torino
Responsabilità
 
Barbalato Silvana
 
dipnude

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.