Home L'Archivio Elenco Fondi

Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

p4

polo del 900

Fondo Norberto Bobbio
Denominazione
 
Norberto Bobbio
Estremi cronologici
 
1925 - 2004
Consistenza
 
4362 unità archivistiche (fascicoli) contenute in 430 faldoni per un totale di 52,50 metri lineari
Scheda biografica
 
(Torino, 18 ottobre 1909 – 9 gennaio 2004) filosofo e scrittore, docente di filosofia del diritto e di filosofia della politica, è considerato uno dei maggiori intellettuali ed una delle personalità culturali più influenti dell'Italia del ventesimo secolo. Dopo aver studiato Filosofia del diritto, a Torino, con Gioele Solari, insegna questa disciplina a Camerino (1935-38), Siena (1938-40), Padova (1940-48), Torino (1948-72) e Filosofia della politica, sempre a Torino, dal 1972 al 1979. Nel 1979 diventa professore emerito dell'Università di Torino. Socio nazionale dell'Accademia dei Lincei, dal 1966 è socio corrispondente della British Academy. Nel luglio del 1984 è nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti tra cui le lauree ad honorem nelle Università di Parigi, di Buenos Aires, di Madrid, di Bologna, di Sassari, di Chambéry. È stato direttore della Rivista di filosofia insieme a Nicola Abbagnano. A partire dagli anni Settanta è stato assiduo collaboratore del quotidiano La Stampa di Torino. Ha ricoperto la carica di presidente del Centro studi Piero Gobetti, che ha contribuito a fondare, dal 1961 al 1993.
Storia archivistica
 
Nell’ottobre del 2010 è giunto a conclusione il lavoro di riordino dell’archivio di Norberto Bobbio avviato nel maggio del 2003 da parte del Centro studi Piero Gobetti, in collaborazione con la famiglia Bobbio e la Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta. Il lavoro, coordinato da Pietro Polito, ricercatore presso il Centro e per lungo tempo collaboratore di Bobbio, è stato condotto dalle archiviste Marina Brondino e Enrica Caruso.
L’archivio è stato dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta nel 2005. La schedatura analitica dei fascicoli è stata effettuata informaticamente con il programma Guarini Archivi, versione SQL 2.1.0 - MSDE per il lavoro in rete, distribuito dalla Regione Piemonte e realizzato dal CSI Piemonte.L’archivio è stato condizionato utilizzando materiali non acidi per conservazione.
Contenuto
 
L'archivio è costituito prevalentemente da manoscritti, dattiloscritti, lettere, ritagli di giornale e pubblicazioni prodotti e raccolti da Norberto Bobbio nella sua attività di studioso, docente e scrittore. Il ricco epistolario permette di ricostruire la rete di relazioni con intellettuali, politici, studenti e lettori, italiani e stranieri, lungo un arco temporale che ricopre gran parte del ‘900.
Ordine e struttura
Strumenti archivistici
 
Consultabilità
 
Consultabile
Fonti collegate
 
Bibliografia
 
Pietro Polito, Norberto Bobbio tra le sue carte, Nuova Antologia, n. 2239 luglio-settembre 2006, pg. 67-77
Collocazione
 
Sala Archivio Bobbio
Antroponimi
 
Norberto Bobbio
Toponimi
 
Torino
Enti
 
 
Responsabilità
 
Pietro Polito
 
dipnude

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.