Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

p4

polo del 900

Dicembre
 
Spagna e Portogallo
   


Si estendono ancora gli scioperi nelle università e iniziano quelli degli studenti medi; incidenti il 4 e 5 a Madrid e Barcellona. In lotta sono anche le università del Portogallo.

  amigo
Fondo Archivio Marcello Vitale

Gran Bretagna
   

Occupazione all'università di Bristol.


  war
lon56large1
dal sito http://www.bristol.ac.uk
 
   
dal sito http://www.rodwilliamsphotography.co.uk  
Francia
   

Le lotte sono ora prevalentemente contro la repressione; il congresso nazionale dell'organizzazione degli studenti (UNEF) si conclude con la definitiva spaccatura tra i gruppi legati al partito socialista, quelli di ispirazione sindacalista e quelli legati ai comités d'action.

  par

dal sito http://ahoy.tk-jk.net
Stati Uniti

Militanti afroamericani in armi occupano l'amministrazione della Cornell University.

   
Italia

Proseguono gli scioperi degli studenti medi; molti istituti vengono occupati. Fa la sua comparsa il grupo maoista Unione dei comunisti italiani (marxisti-leninisti). Il baricentro delle lotte si va però spostando sempre più verso le fabbriche, e si intensificano i rapporti tra avanguardie studentesche e operaie. La notte di Capodano una manifestazione di protesta, organizzata davanti al locale La Bussola di Viareggio, viene dispersa violentemnete dalla polizia; uno dei dimostranti rimane gravemente ferito.


le parole in neretto sono definite nel glossario
 
I libri del mese
 

La rivoluzione dietro di noi. Filosofia e politica prima e dopo il ’68, a cura di Marco Baldassari e Diego Melegari, Roma, manifestolibri, 2008, pp. 183

Il volume ha avuto origine da un ciclo di seminari, che si tenne nel marzo 2007 a Parma per iniziativa del Centro studi movimenti (una delle associazioni culturali più attive a livello nazionale nella raccolta di fondi archivistici e bibliotecari, e nella ricerca storica sulla “stagione dei movimenti”). E, come spiegano nell’Introduzione i due curatori (entrambi giovani dottori di ricerca), è il frutto di un approfondito lavoro collettivo di riflessione: da un lato, sul «rapporto problematico e spesso contraddittorio tra il movimento del ’68 e alcuni dei fermenti forse più significativi del dibattito teorico novecentesco (Scuola di Francoforte, strutturalismo e post-strutturalismo francesi, marxismo critico, ecc.)», dall’altro sui mutamenti che il ’68 «ha introdotto nella pratica e nel pensiero della politica», sulle continuità e discontinuità rispetto a tradizioni già consolidate, nonché sulla possibilità che ancora oggi parti di quel pensiero abbiano qualcosa da dire in una prospettiva storica di emancipazione.
I dieci brevi saggi, che compongono il libro, sono pertanto suddivisi in due sezioni. La prima ha per titolo Dall’uomo a una dimensione alla morte dell’uomo. Il problema della soggettività tra filosofia e movimento, la seconda Ripensare il Sessantotto. Interpretazioni, eredità, divergenze. Lungi dal riproporre immagini celebrative e accomodanti, gli autori trattano i diversi temi con spirito critico, «lasciando trapelare – si legge nel risvolto di copertina – un’aperta divergenza tuttora irrisolta sul carattere di fondo del Sessantotto». Un’opera stimolante e importante, dunque, che conferma la vitalità di questo campo di studi, anche dal punto di vista della storia delle idee.

 
ddd

 

 
Contatti Links Area di Dialogo Le Attività
 
dipnude

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.