Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

p4

polo del 900

Novembre
Centro Studi Piero Gobetti
   

In diversi paesi europei si svolgono manifestazioni di protesta contro la condanna a morte di Alekos Panagulis, in Grecia, per un attentato contro il regime dei colonnelli.



panagulis 
dal sito http://padovacultura.padovanet.it/
Italia

In tutta Italia sono in lotta gli studenti medi. Nelle principali città si svolgono scioperi generali delle scuole. In discussione è soprattutto il diritto di assemblea.


Spagna
 

A fine mese riprendono massicciamente gli scioperi nelle università, a Madrid, Barcellona, Bilbao, Siviglia.

Francia
 

Viene occupata la scuola di Belle Arti di Parigi, nuove agitazioni anche a Nanterre.

Gran Bretagna
 

Nuovamente occupata l'università di Birmingham.


Stati Uniti
 

Si hanno scioperi degli insegnanti a New York e a San Francisco. Disordini razziali alla Cornell University. A Chicago un collaboratore di Martin Luther King viene assassinato.

Egitto
 

Ad Alessandria si verificano scontri fra studenti e polizia, che provocano quattro morti. Nei giorni seguenti tutte le scuole e le università vengono chiuse.

Messico
 

A Città del Messico gli studenti riprendono gli scioperi.


I libri del mese
 

Il sogno di cambiare la vita (fra gabbiani ipotetici e uccelli di rapina). Modelli sociali, educativi e artistici dal cuore del ’68, a cura di Roberto Alonge, Roma, Carocci, 2004, pp. 214

Il volume raccoglie i materiali di due giornate di studi organizzate nel 2002 dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Torino. Il luogo e i giorni del convegno (l’aula magna di Palazzo Campana, il 27 e 28 novembre) rimandano volutamente alla “storica” occupazione torinese del 1967, considerata uno dei momenti/chiave del Sessantotto italiano, del quale il curatore offre nella breve Prefazione un’interpretazione particolare, incentrata non sui significati storico-politici di quel fenomeno, quanto piuttosto sui suoi aspetti di rivolta giovanile e generazionale, di soggettività e di creatività, proponendo «una riflessione sulla trasformazione dei modelli artistici, linguistici (ma anche sociali, educativi)», che ne derivarono.
Gli argomenti affrontati spaziano dal rapporto fra sociologia accademica e teoria critica della società (Luciano Gallino) alle parole del Sessantotto e alla “rivoluzione linguistica” del Maggio francese (Alda Rossebastiano e Mathée Giacomo), dalla “giovinezza” come condizione metastorica e soggettiva dei protagonisti di quegli avvenimenti (Giovanni De Luna) alla contestazione dei modelli pedagogici dominanti (Fiorenzo Alfieri e Giorgio Chiosso), dalle rappresentazioni della violenza (Sergio Luzzatto), al cinema e al teatro (Paolo Bertetto, Franco Prono e Gigi Livio). Completano il volume un intervento di Roberto Alonge (successivo al convegno) sul film di Bernardo Bertolucci The dreamers e alcuni brani della relazione tenuta dal cantautore Roberto Vecchioni sul tema Amore, figli e comunismo.
Si tratta dunque di un’opera originale, nel quadro degli studi sul Sessantotto, come conferma anche la scelta del titolo. La frase “il sogno di cambiare la vita” e l’espressione “gabbiani ipotetici” sono infatti riprese da una canzone di Giorgio Gaber, Qualcuno era comunista, mentre “uccelli di rapina” è un’espressione tratta dalla canzone A. R. (cioè Arthur Rimbaud) di Vecchioni.

 ilsogno

 

 
Contatti Links Area di Dialogo Le Attività
 
dipnude

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.