Centro studi Gobetti

Istituto culturale dedicato allo studio della storia e del pensiero politico del ventesimo secolo, fondato nel 1961. Ha sede nella casa dove abitarono Piero e Ada.
Leggi

Biblioteca

Biblioteca specializzata sulla storia del pensiero politico contemporaneo e su alcune figure e correnti della politica e della cultura italiane del Novecento.
Leggi

Archivio

Oltre alle carte di Piero e di Ada Gobetti, l’archivio conserva fondi personali e di movimenti politici e sociali di grande interesse per la storia del Novecento.
Leggi

p4

polo del 900

Aprile
 
Italia


Proseguono un po' ovunque occupazioni e manifestazioni. Gli studenti universitari riescono a imporre le assemblee come unici organi decisionali, in contrapposizione ai vecchi organismi di rappresentanza.
A Roma due leader del movimento sono arrestati in relazione a un attentato compiuto contro la filiale di una ditta americana che produce il napalm, usato in Vietnam.
A Torino gli studenti partecipano ancora il picchetti alla Fiat; il giorno 11 uno dei leader di Palazzo Campana viene arrestato.
Intanto a Valdagno gli operai della Marzotto iniziano uno sciopero, che porta poi alla serrata della fabbrica e a gravi incidenti con la polizia; il giorno 19 viene abbattuta la statua del conte Marzotto, simbolo del rapporto tra l'impresa e la città.

Germania Federale

Uno dei leader dell'SDS, Rudi Dutschke, viene gravemente ferito a colpi di pistola il giorno 11. Seguono grandi manifestazioni di protesta, soprattutto contro i giornali della catena Springer, accusati di aver incitato alla violenza contro gli studenti.
Gravi disordini avvengono soprattutto a Berlino e a Monaco, dove negli scontri restano uccisi uno studente e un fotografo.
 
 
attentato a Rudi Dutschke

Rudi Dutschke  
 
dal sito: www.dhm.de

  dal silo: www.einseitig.info
Francia
   

Si costituisce a Tolosa un movimento analogo al 22 marzo di Nanterre, che prende il nome di movimento 25 aprile.

Stati Uniti

Il giorno 4 viene assassinato a Memphis Martin Luther King.
In molte città si scatenano rivolte, con saccheggi, incendi, scontri a fuoco. Migliaia gli arrestati soprattutto a Memphis, Washington, Baltimora. Chicago è in stato d'assedio. A Oakland un dirigente del Black Panther Party è assassinato dalla polizia; un altro, Eldridge Cleaver, viene arrestato. A fine mese inizia un'occupazione alla Columbia University, che provoca il giorno 30 lo sgombero violento da parte della polizia. Molte altre università in tutta la nazione, sono bloccate da scioperi e agitazioni di studenti bianchi e neri.
 
Eldrige Cleaver
Martin Luther King
Biblioteca del Centro studi
dal sito: www.writespirit.net

biblioteca del Centro studi
  dal sito: en.wikipedia.org
Cecoslovacchia

Gli studenti di Praga manifestano in massa davanti all'ambasciata degli USA, protestando contro la guerra nel Vietnam.

Giappone

Prosegue l'agitazione degli studenti contro le concessioni militari agli Stati Uniti. Si verificano nuovi gravi incidenti.
Il giorno 28 davanti al parlamento, a Tokyo, sono arrestati oltre 200 manifestanti.

Brasile

Ancora incidenti. Si svolgono grandi manifestazioni disperse con violenza dalla polizia.


Cina


All'università di Pechino la rivoluzione culturale, ormai alle corde, provoca scontri fra studenti di opposte fazioni.

  La Rivoluzione culturale cinese
 
le parolein neretto sono definite nel glossario
 
Il libro del mese
 

Diego Giachetti, Un Sessantotto e tre conflitti. Generazione, genere, classe, Pisa, Biblioteca Franco Serantini, 2008, pp. 157

 
  Un sessantotto e tre conflitti


È
una delle opere più originali, fra le tante uscite in questo “quarantennale” del Sessantotto. Secondo l'autore, il carattere socialmente e culturalmente dirompente dei movimenti sviluppatisi attorno a quell'anno deriverebbe soprattutto dal fatto di aver espresso una rottura profonda fra le generazioni nate dopo la fine della seconda guerra mondiale (i “giovani”, genericamente intesi) e quelle che le avevano precedute, sia nel campo delle relazioni sociali e dei conflitti fra le classi, sia in quello dei rapporti di genere tra uomini e donne. E il ruolo delle formazioni politiche di estrema sinistra, in quel contesto, non sarebbe consistito tanto nel riprendere ed enfatizzare sul piano ideologico la tradizione rivoluzionaria del movimento operaio, quanto piuttosto nel dare voce e sostanza alle aspirazioni, alle idee, ai valori e ai bisogni di rivolta di quelle giovani generazioni.
Il libro, facendo ampio riferimento a studi, saggi e articoli dell'epoca, si segnala inoltre come un'ottima fonte di informazione sul dibattito politico e sociologico degli anni sessanta e settanta.

 

 

 
Contatti Links Area di Dialogo Le Attività
 
dipnude

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per avere maggiori informazioni sui cookie guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.